Home Campionato Serie A Tifoso Milan accoltellato, è grave: la rissa per pantaloncini

Tifoso Milan accoltellato, è grave: la rissa per pantaloncini

138
0
Milan fuori dall'Europa League

Si può rischiare di morire per un paio di pantaloncini del proprio idolo di calcio? La domanda che porrei stamane dopo aver sentito della notizia del tifoso del Milan accoltellato è questa amici lettori. E la risposta è no. Ma è questo, purtroppo, quello che è accaduto ieri alla fine del match tra Bologna e Milan.

Secondo i primi accertamenti e ricostruzioni della polizia, sarebbe scoppiata una lite fra tifosi rossoneri e durante il deflusso ci sarebbe stato l’accoltellamento a causa di un pantaloncino lanciato dai giocatori del Milan a fine partita.

Tifoso Milan accoltellato è grave, tutto per colpa di un pantaloncino lanciato sugli spalti

Secondo le prime ricostruzioni sarebbe scoppiata una rissa (intorno alle 23) a causa dei pantaloncini lanciati nel settore ospiti del Dall’Ara da un calciatore rossonero: entrambi gli uomini ritenevano di essere i “legittimi proprietari” e uno dei due avrebbe tirato fuori un coltellino, colpendo all’addome l’altro.

Prima del match non era stato registrato alcun episodio del genere e il flusso dei sostenitori del Milan era stato gestito senza problemi.

Le condizioni del tifoso del Milan accoltellato

È ancora ricoverato in rianimazione all’ospedale Maggiore ma è fuori pericolo di vita. La Polizia intanto ha identificato e denunciato il presunto aggressore: è un mantovano di 34 anni, indagato a piede libero per lesioni personali pluriaggravate e porto illegale di un coltello a serramanico. Il tifoso accoltellato, un 35enne di Milano colpito con un unico fendente all’addome, è stato giudicato guaribile in 30 giorni.


Potrebbero interessare:


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.