Home Campionato Serie A Serie A: Promozioni e retrocessioni sì, scudetto verso il no

Serie A: Promozioni e retrocessioni sì, scudetto verso il no

42
0
gravina figc

La Serie A pensa anche ad una possibile sospensione definitiva del campionato. Le parole del ministro Spadafora di ieri fanno capire che se non c’è accordo col protocollo il governo chiuderà il calcio. E la FIGC già pensa a possibili soluzioni.

Serie A: Scudetto No, promozioni e retrocessioni Si

La Federcalcio continua a lavorare con il fermo proposito di concludere la stagione. E sta vagliando già delle ipotesi se il Governo dovesse decidere per lo stop definitivo dell’attività. Si tratta di quei piani alternativi (i cosiddetti B, C e anche D) che il numero uno di via Allegri ha già in testa, tanto da averli comunicati anche a Malagò nella riunione dell’altro giorno. Al momento trapelano già le primissime ipotesi fate dai vertici del calcio italiano.

Prima di tutto la UEFA pretende di sapere chi sarebbero le squadre che faranno parte della Champions League e quelle che prenderanno il via all’Europa League. Il nodo fondamentale, però, riguarda le promozioni e le retrocessioni tra le varie categorie.

L’idea al momento che pare percorribile sarebbe quella di mantenere assolutamente il meccanismo, tutt’al più riducendo il numero delle squadre. Ad esempio, i “travasi” tra serie A e B dovrebbero scendere da 3 a 2. In ogni caso, però, non ci saranno tornei allargati, vale a dire che il massimo campionato dovrà restare a 20, non passare a 22. Difficile scongiurare il pericolo dei ricorsi, ma Gravina ha tutte le intenzioni di procedere su questa strada.

Scudetto congelato, nessuna assegnazione

Sembrerebbe invece congelata l’assegnazione dello scudetto, che non avverrebbe.

La Francia, ad esempio, che ha appena decretato lo stop definitivo della stagione ha prontamente assegnato il titolo al Paris Saint-Germain. E il Belgio dovrebbe seguire l’esempio. L’Olanda, invece, ha preferito lasciarlo vacante.

Le squadre che retrocedono, che vanno in Champions ed Europa League

Se dovessero essere queste le decisioni, quindi, le squadre in Champions League sarebbero Juventus, Inter, Lazio e Atalanta. Quelle in Europa League sarebbero Roma e Napoli. A retrocedere, invece, sarebbero Brescia e Spal.

E la Coppa Italia e il posto che permette di avere per l’Europa League?


Potrebbero interessare:


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here