Home Campionato Serie A Mertens e il piccolo Ciro, il video del saluto ai napoletani è...

Mertens e il piccolo Ciro, il video del saluto ai napoletani è commovente: «Orgoglioso che mio figlio sia napoletano. Terrò la casa, non è un addio»

117
0
Mertens

Con un commovente video in bianco e nero pubblicato sui suoi profili social: Instagram e Twitter, Dries Mertens, in compagnia del piccolo Ciro Romeo, ha voluto salutare i napoletani, che lui definisce i suoi «Concittadini». L’ormai ex calciatore del Napoli ma, napoletano lo sarà per sempre, si dice «Orgoglioso» del fatto che suo figlio sia nato a Napoli e che potrà andare in giro per il mondo da napoletano. Mertens annuncia anche la decisione di tenere la sua casa sul Golfo partenopeo, in modo da poterci tornare ogni volta che vorrà insieme alla sua famiglia. Il video si conclude con il più classico dei classici: «Non è un addio ma un arrivederci».

Mertens e il piccolo Ciro, il video del saluto ai napoletani è commovente

Ecco di seguito il testo integrale con le bellissime parole espresse da Dries Mertens nel video del saluto ai napoletani: «Cari napoletani, concittadini miei, sapevo che questo giorno prima o poi sarebbe arrivato ma non ho mai saputo quanto sarebbe stato difficile per me. Salutare questa città che mi ha amato e aiutato nei momenti difficili e meravigliosi.I record e le vittorie saranno nei libri ma le persone e la città rimarranno per sempre nel mio cuore. Sono molto orgoglioso che mio figlio Ciro sia nato a Napoli. E quando andrà in giro per il mondo sarà sempre un napoletano. Io non sono nato qui come lui ma per nove anni sono stato un napoletano ed è per questo che ho deciso di tenere la mia casa sul Golfo così posso ritornare sempre. Alla società, alla gente, ai tifosi e ad ogni napoletano posso solo dire grazie. La mia partenza non è stata come avrei voluto io, per me non è un addio ma soltanto un arrivederci».

Video: Mertens e il piccolo Ciro salutano i napoletani


Potrebbero interessare:


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.