Home Campionato Serie A Immobile punta a Piola nella classifica All Time marcatori

Immobile punta a Piola nella classifica All Time marcatori

93
0
aquila lazio

Ciro Immobile è il giocatore italiano in attività con più gol fino a oggi. Ne ha messi a segno ben 182 in 291 gare disputate e vanta al momento una media gol di 0,62, ovvero segna più di mezzo gol a partita. Una verve realizzativa pazzesca, tra le più alte mai registrate nella storia del calcio tricolore.

Immobile è al tredicesimo posto nella classifica dei bomber

Attualmente il centravanti della Lazio e della Nazionale azzurra è al 13° posto nella classifica dei bomber di tutti i tempi, alle spalle, tanto per citare solo i più recenti, di Francesco Totti (250 reti, media gol 0,40), Antonio Di Natale (209 gol, 0,47), Roberto Baggio (205, media 0,45) e Beppe Signori (188 reti con una media di 0,55).

Inarrivabile, almeno nel breve periodo, il leader di tutti i tempi, ovvero quel Silvio Piola che in carriera gonfiò le reti avversarie in ben 290 circostanze su 566 gare disputate, conseguendo così una media di 0,51, esattamente un gol ogni 180′.

E’ lui il nuovo obiettivo del 32enne attaccante di Torre Annunziata? Non è così vicino da poter sperare di agguantarlo a breve, ma di sicuro il gap di 108 reti proverà almeno a ridurlo, e di molto. Mantenendo la media attuale e giocando sempre nei prossimi quattro campionati, bomber Immobile segnerebbe altri 92 gol, per cui necessiterebbe di almeno altre cinque stagioni per provarci davvero.

Le quote scommesse calcio comunque indicano che è ancora Ciro uno dei bomber più accreditati per diventare il leader dei marcatori della serie A. Del resto la speciale classifica dei cannonieri l’ha già vinta, addirittura quattro volte, e come lui nessuno, in questa speciale situazione è il record man indiscusso.

La sua sfida al bomber di tutti i tempi, l’indimenticabile ed indimenticato Silvio Piola, l’ha già in parte vinta perchè il super centravanti lo ha preceduto con la maglia della Lazio e in nove anni ha segnato 149 reti, mentre Immobile da questo punto di vista l’ha staccato, e alla grande, con i suoi 182 centri.

L’altra sfida onestamente sembra quasi impossibile da vincere, il gap è esagerato, soprattutto considerando che il talentuoso attaccante campano ha ormai 32 anni e, pur non volendo mettere limiti alla Provvidenza, è probabile che con l’andare degli anni perda quella agilità e quella forza che lo rendono ancora temibilissimo.

Di certo in casa Lazio puntano ancora con estrema decisione su Immobile, ormai capitano di una Lazio che anche nella prossima stagione sarà ai nastri di partenza per conquistare un posto in Champions League, quest’anno sfuggita ma sempre nel mirino del club di Claudio Lotito. E, con Immobile in forma, entrare nella top four della serie A non è certo una possibilità remota, tutt’altro!


Potrebbero interessare:


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.