Home In evidenza Iannone condanna choc: 4 anni per lui

Iannone condanna choc: 4 anni per lui

338
0
iannone sospeso per doping

Ricorderete la vicenda Andrea Iannone e doping. Bene, è arrivata una sentenza choc da parte del TAS di Losanna. Il Tas ha condannato Andrea Iannone a 4 anni di squalifica per doping, respingendo il ricorso del pilota dell’Aprilia MotoGP contro la sospensione ricevuta dalla CDI (Corte Disciplinare Internazionale) della FIM (Federazione Internazionale Motociclistica).

La vicenda della squalifica di Andrea Iannone del 2019

Nel 2019 il pilota di Vasto era stato fermato perché trovato positivo (drostanolone) a un controllo antidoping relativo al 3 novembre 2019, in occasione del GP di Malesia. Il 17 aprile, in primo grado, al pilota dell’Aprilia erano stati inflitti 18 mesi di stop (sino al 16 giugno 2021).

Il pilota si era dichiarato sempre estraneo ai fatti, ma evidentemente la Corte arbitrale non gli ha creduto e ha aumentato la condanna che era stata emessa in primo grado. Pur riconoscendo che la presenza del drostanolone nell’organismo potrebbe essere stata causata dal consumo di carne contaminata, la Corte del Tas ha stabilito che Andrea Iannone non ha fornito alcuna prova convincente a riguardo. Secondo il Tas, la difesa del pilota non è riuscita a stabilire né il tipo preciso di carne consumata, né l’origine di detta carne.

Inoltre è stato riscontrato che né Iannone né i suoi esperti sono stati in grado di stabilire specificamente che c’è stato un problema di contaminazione alimentare da carne in Malesia, condannando quindi il pilota secondo le vigenti norme in materia di antidoping. La sentenza di 4 anni è il risultato dell’accoglimento del ricorso presentato dalla WADA (l’Agenzia mondiale antidoping), che chiedeva appunto 4 anni di stop per il pilota dopo la sentenza più lieve di primo grado.

Adesso cosa farà l’aprilia?

Molto probabilmente l’aprilia cercherà di convincere Andrea Dovizioso. Per convincere Dovizioso, scrive moto.it, ci vuole un progetto solido, con garanzie tecniche precise e possibilità di sviluppo concreto durante la stagione. Non è una questione di ingaggio del pilota, al Dovi non interessano i soldi (tanto è vero che è disposto a dedicarsi al motocross nel 2021…), ma un progetto solido, che al momento non c’è.


Potrebbero interessare:


mm
Amo scrivere e giocare a Calcio. Sono l'amministratore del sito e cercherò di regalarvi sempre qualche chicca calcistica importante e sempre aggiornata. Seguitemi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui