Home Campionato Serie A De Ligt dispiaciuto per la panchina. Le parole del giocatore

De Ligt dispiaciuto per la panchina. Le parole del giocatore

126
0
Il difensore dell'Ajax de Ligt

De Ligt, uno dei giovani giocatori più forti al mondo per quanto riguarda il suo ruolo, nella prima uscita della Juventus a Parma è rimasto in panchina, non partendo titolare. Il giocatore ha espresso qualche perplessità su tutto ciò ad un giornale olandese. Ecco le sue parole.

De Ligt dispiaciuto

L’olandese è stato l’acquisto più costoso del mercato italiano in questa sessione. Eppure per lui a Parma solo panchina. Il difensore centrale ha commentato così la prima esclusione al quotidiano olandese Algemeen Dagblad:

Ovviamente avrei preferito giocare, dagli allenamenti non si poteva capire in anticipo la formazione. Ma rispetto la decisione dell’allenatore. Bisogna essere realistici, sono ancora in piena fase di ambientamento. E la coppia composta da Chiellini e Bonucci è stata considerata a lungo la migliore al mondo. Dovrò conquistarmi da solo il posto in questa stagione.

Fisicamente è molto dura, ma noto che sto diventando più forte. Difensivamente, non ci si aspetta da me cose tanto diverse da quelle a cui ero abituato all’Ajax. L’abitudine devo prenderla per le cose quotidiane, come la lingua, per cui sto seguendo un corso cinque giorni a settimana.

Il tecnico dell’Olanda commenta cosi:

Per un verso si pensa che dovrebbe giocare, perché il suo cartellino è costato parecchio. Per un altro però se in un club ci sono Chiellini e Bonucci è giusto che l’allenatore possa fare scelte diverse”.”Io ho parlato con il ragazzo due settimane fa. Mi ha spiegato che deve adattarsi al modo di giocare e di difendere dell’Italia.All’Ajax era tutto diverso; in Olanda basta la fisicità, in serie A conta molto la posizione.


Potrebbero interessare:


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.