ZARATE alla FIORENTINA, titolare o panchinaro?

By on 22 gennaio 2016
zarate

La Fiorentina, dopo l’addio di Giuseppe Rossi, s’è assicurata ZARATE, vecchia conoscenza del calcio italiano (militava nella LAZIO). Chi si ricorda di Zarate come di un grande giocatore, probabilmente fa riferimento soltanto alla sua prima stagione alla Lazio (2008/09), dalla quale sono passati ormai sette anni. Ma dopo l’addio alla Serie A, dove ha vestito senza particolari fortune anche la maglia dell’Inter, che fine ha fatto Zarate? Dal 2013 ad oggi dove ha giocato? È stato decisivo?

In ottica FANTACALCIO?

La fiorentina di Paulo Sousa, che adora i giocatori tecnicamente dotati, rappresenta l’ennesima occasione di rilancio per questo argentino di 29 anni. Rinascerà? Sarà utile? Magari partirà bene, ma se dovessimo darvi un consiglio al Fantacalcio, non punteremmo troppo forte su di lui.

Zarate vive di fiammate, lo dice la sua carriera. Se ingrana subito, può anche far bene. Se conferma la solita discontinuità, tornerà più utile a Sousa nel 2° tempo

TITOLARE?

Con l’arrivo certo di Tino Costa e quello probabile di Cigarini, la Fiorentina ridisegna il suo assetto anche perché a questo punto Mario Suarez sembra destinato a lasciare Firenze. Tino Costa e Cigarini, se e quando arriverà, si giocheranno il posto lasciato vacante dall’infortunato Badelj mentre Vecino sarà l’intoccabile.

In attacco è arrivato anche lo spagnolo TELLO! Sarà l’uomo in grado di garantire la superiorità numerica, sulla corsia destra. Nasce esterno nel tridente offensivo, in un 4-3-3 di blaugrana memoria, ma in questi anni si è cimentato anche come esterno di centrocampo. Sousa, insomma, vuole renderlo una freccia per tutta la corsia destra viola.

Chiaramente, con spiccata propensione offensiva. Quello che Kuba, quanto ad estro ed imprevedibilità, non riesce a garantire. Cosa che faceva un certo Joaquin. ‘Soluzione in più’, appunto, per Paulo Sousa, che così potrà contare su Bernardeschi anche per il trio d’attacco.

Il 10 viola potrà tornare dietro la punta o le punte, così come è già stato impiegato in stagione. A destra, a questo punto, la Fiorentina è più che coperta. E Tello, così come Bernardeschi, oltrettutto può giocare tranquillamente a sinistra. Ma anche nello stesso ruolo di trequartista/seconda punta. Valuterà Sousa, ma certamente si tratta di una pedina importante che dà ampie alternative a Paulo Sousa.

A nostro parere, quindi, ZARATE, almeno per il momento, partirà dalla panchina