Attentato stadio, adesso anche nel calcio

By on 26 marzo 2016
iraq attentato

Attentato kamikaze sferrato in un parco affollato di Iskandariya, una città a sud Baghdad, al termine di una partita di calcio: il primo bilancio è di 26 morti e 71 feriti. Lo ha reso noto il capo della sicurezza della provincia di Babel, Falah al-Khafaji.

L’attentato è stato sferrato alle 19:15 ora locale, ha spiegato Khafaji, dopo che la partita era terminata. Una fonte della sicurezza locale ha detto alla Dpa che la zona è stata isolata per il timore di nuovi attacchi e che il bilancio delle vittime potrebbe aumentare in quanto alcuni feriti versano in gravi condizioni. Iskandariya dista a 40 chilometri a sud di Baghdad ed è una città composta da sunniti e sciiti

Tra i morti c’è anche il sindaco della cittadina Ahmed Shaker. Secondo il sito di intelligence Site, l’attacco è stato rivendicato dall’Isis. Funzionari della sicurezza irachena hanno precisato che il kamikaze si è fatto saltare in aria all’interno dello stadio quando ancora era pieno.

Un capitano di polizia ha affermato

Il sindaco stava per premiare con una coppa i vincitori della partita

quando si è buttato nella folla per farsi esplodere